Iran-Israele e l’olocausto nucleare

8 febbraio 2018
Book Cover: Iran-Israele e l'olocausto nucleare
Published:
Excerpt:

Il testo integrale della lettera inviata alla Casa Bianca da Ahmadinejad. La lucida e folle strategia del presidente iraniano: "Se l'Iran riuscirà a dotarsi di armamento atomico, su Israele graverà il rischio di essere distrutto, cancellato dalla carta geografica e dalla storia: basta una sola bomba. Se l'olocausto nucleare si dovesse verificare non ci sarebbe alcuna reazione concreta da parte dell'Europa e del resto del mondo, Stati Uniti compresi". Il saggio di Arturo Diaconale è un campanello d'allarme.

Il breve saggio parte dalla tesi che la situazione attuale di Israele è simile a quella dei Regni Cristiani di Palestina che, fondati nell'anno mille da Goffredo di Buglione, rappresentarono il fermento europeo che usciva dal Medioevo e lo sfogo economico delle Repubbliche Marinare. Quando, nel secolo tredicesimo la situazione europea mutò, furono abbandonate a se stesse, conquistate dal feroce saladino e fuse con il mondo arabo.

APPROFONDISCI

Lo Stato d'Israele nasce da un'idea sionista ed è stato nutrito dalla tragedia della Shoha, ma dopo sessant'anni di vita rischia di essere abbandonato dai paesi europei dove il ricordo della tragedia dei campi di concentramento sta svanendo e dagli Stati Uniti.

Diaconale disegna tutti gli scenari possibili, trovando solo nell'educazione alla democrazia e alla libertà dei popoli arabi, una possibile soluzione alla pace nel Medioriente.


Edizione: Edizioni Koinè

COMPATTA